DESTATE DESCALSI 2021

Radiofiera 2021

RADIOFIERA

DE CHI SITU TI?

UNA “DOMANDA-PASSAPORTO” PER IL SESTO ALBUM DI INEDITI DEI RADIOFIERA

 


Sarà pubblicato il 1 giugno 2021 per la rinnovata etichetta indipendente Psicolabel di Giorgio Canali “DE CHI SITU TI?”, il sesto album di inediti dei Radiofiera. La storica rock band è attiva nella scena musicale italiana fin dai primi anni ’90, quando salì alla ribalta nazionale grazie all’album di esordio “Piòva” (Divinazione/Terzo Millennio).
DE CHI SITU TI? è prodotto dal frontman Ricky Bizzarro proprio insieme a Giorgio Canali (membro storico di CCCP, CSI, PGR e Rossofuoco), che aveva già collaborato con i Radiofiera nel precedente lavoro Atimpuri, nel 2011. Il disco, registrato nel 2020 presso l’Art Music Studio di Bassano del Grappa, con Diego Piotto al mixer, è stato realizzato con il fondamentale contributo dei fan, che lo hanno finanziato attraverso una fortunata campagna di crowdfunding, consentendo alla band di raccogliere oltre 7.500 € in meno di un mese (pari al 150% della cifra inizialmente richiesta).
«Ripartire adesso, in piena pandemia e a 10 anni di distanza dal nostro ultimo lavoro, è stato sicuramente un azzardo – confessa Ricky Bizzarro – Ma l’esigenza di raccontare questo mondo incontrollabile che ci cambia intorno, minando nel profondo le nostre certezze, comportava un’urgenza espressiva. E non potevamo non esprimerci con il nostro linguaggio, fatto da oltre tre decadi di rock e dialetto. I fan ci hanno seguito e sostenuto in questo progetto, e gliene siamo enormemente grati: paradossalmente, abbiamo puntato proprio sulla voglia di vedersi, riascoltarsi, condividere esperienze: in tanti hanno acquistato, infatti, la possibilità di partecipare a un concerto-dialogo per pochi intimi, non appena sarà consentito tornare a esibirsi dal vivo».
Il nuovo progetto discografico dei Radiofiera contiene 11 brani inediti, tutti rigorosamente in dialetto veneto, ormai una vera e propria cifra stilistica della band trevigiana: «Penso di aver raggiunto il mio apice nella scrittura in dialetto – prosegue Bizzarro – direi che DE CHI SITU TI? può essere considerato il disco della maturità dei Radiofiera. I testi parlano essenzialmente di identità, ma slegandola finalmente dal concetto trito e sterile di territorio: cantiamo un confine liquido, in evoluzione, e che pure ci chiama a conoscerci e riconoscerci l’un l’altro. “De chi situ ti?” (traduzione: “di chi sei, da dove vieni, a chi appartieni?”) è la domanda-passaporto in ogni parte del mondo, in ogni lingua, e dalla cui risposta ci si aspetta un qualche segno di riconoscimento: un nome, una città, un quartiere, tanto può bastare. Mentre tutto muta, rimaniamo sempre alla ricerca di una radice comune, un centro gravitazionale, da cui rifondarci come società. E non è detto che questa radice non possa essere ritrovata anche in chi viene da molto lontano».
Proprio di migranti, infatti, parla “Frip – Fiòl de Abramo”, il primo singolo del disco, rilasciato in anteprima per i fan lo scorso febbraio. Un inno inquieto all’empatia umana, che arriva da una terra e in una lingua considerate solitamente ostili nei confronti del diverso, spesso per pregiudizio. Il videoclip è realizzato da Mauro Lovisetto, già videomaker storico per il Teatro degli Orrori e One Dimensional Man, attualmente direttore artistico di CanovaRec, ultimo progetto del produttore musicale Michele Canova.
Non è l’unica firma di prestigio del progetto artistico “DE CHI SITU TI?”: detto di Giorgio Canali, gli archi sono arrangiati da Lorenzo Tomio, autore di musiche per diversi film italiani, dal pluripremiato Piuma di Roan Johnson all’atteso Dampyr di Riccardo Chemello; la cover dell’album è firmata da Matteo De Mayda, “Best young photographer of the year 2020” per Artribune, e ritrae le cinque madri dei componenti della band con in mano gli strumenti dei figli, a fare da contrappunto proprio alla ricerca di radici espressa dal titolo del disco.
Savana Funk 2021

SAVANA FUNK

I Savana Funk incarnano l’essenza della live band unendo funk, rock e blues con jam incendiarie, groove irresistibili ed una presenza scenica invidiabile. Con un pubblico affezionato in rapida crescita e un crescente numero di concerti in tutta Europa hanno un nuovo, atteso album in arrivo nella primavera del 2021.
Aldo, Blake e Youssef si incontrano nella primavera 2015 a Bologna, scatta immediata una rara sintonia umana e musicale. Immediatamente i tre decidono di formare una band e iniziano da subito a fare molto live, a sperimentare idee e a scrivere musica.
Il primo album è un’ autoproduzione, “MUSICA ANALOGA” , ed esce a nome Aldo Betto w/ Blake Franchetto & Youssef Ait Bouazza nel 2016. A febbraio 2017 esce il secondo disco “SAVANA FUNK” (Brutture Moderne/ Audioglobe), sempre a nome Aldo Betto w/ Blake Franchetto & Youssef Ait Bouazza. L’album ottiene decine di recensioni sulle principali riviste e blog, non solo di settore. Scritto e concepito in trio, l’album testimonia il processo di maturazione della band bolognese. Ad inizio 2018 il trio prende definitivamente il nome SAVANA FUNK.
A settembre 2018 è uscito il terzo album, “Bring in the New” (Brutture Moderne / Audioglobe). Si consolida la collaborazione con Nicola Peruch, presente fin dal primo album come musicista, ora anche co-produttore e co-autore. Nicola entra anche in pianta stabile nell’organico live dei SAVANA FUNK. La maggior interazione con Peruch espande le possibilità del gruppo, che si proietta verso nuove sonorità. A Bring in the New hanno partecipato anche Chris Costa, Don Antonio e Danilo Mineo.
Questo terzo lavoro dei Savana Funk ottiene moltissime recensioni, ottimi i responsi della critica e del pubblico.
La band continua in un’attività live instancabile, partecipando a decine di importanti festival e rassegne. Il palco è la dimensione congeniale per apprezzare lo spirito del gruppo. Nell’estate del 2019 i Savana Funk vengono invitati a diversi appuntamenti del Jova Beach Party, i concerti estivi di Jovanotti: suonano davanti a decine di migliaia di persone, facendo anche delle lunghe jam session sul palco con Lorenzo. Nello stesso anno sono ospiti a Propaganda Live, il seguitissimo programma su La7.
Nel 2020 la band lavora ad un nuovo album in uscita a primavera 2021 con Garrincha GoGo neonata label world/funk del gruppo Garrincha.
Share:
Copyright Denis Donadel 2019. All right reserved

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi